I comuni rappresentati
New

Modulistica

edilizia commercio

Sportello Unico per le Attività Produttive

Attraverso questo sito potrete:

  • Ottenere informazioni
  • Scaricare modulistica
  • Inviare dati per istruire le pratiche (in corso di attivazione)

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) nasce dall’esigenza del mondo imprenditoriale di semplificazione delle procedure amministrative. In quest’ottica, dunque, lo Sportello Unico comunale si pone come unico interlocutore nei confronti dell’imprenditore e come responsabile del procedimento unico teso ad autorizzare la realizzazione di un intervento.
Lo SUAP garantisce informazioni e svolge gli adempimenti necessari per le procedure autorizzatorie in materia di insediamenti produttivi.

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è stato istituito al fine di dare all’imprenditore un unico interlocutore per tutto il complesso di atti amministrativi che riguardano la vita di un impianto produttivo, costituisce lo strumento innovativo mediante il quale i Comuni assicurano la semplificazione e l’unificazione dei procedimenti.

Con l’entrata in vigore del DPR n. 160 del 07/09/2010 che ha approvato il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38 della legge 133/2008, lo SUAP è l’unico soggetto pubblico di riferimento per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e dovrà assicurare al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento.

Lo sportello unico per le attività produttive è un servizio istituito dai Comuni per la semplificazione del rapporto impresa/pubblica amministrazione.
In questa sezione, a breve, troverete tutte le informazioni necessarie per l’utilizzo dello Sportello e delle funzioni SUAP.

Avviso importante
Da martedì 29 Marzo 2011 cambia la modalità di presentazione delle pratiche.

Si informa che da martedì 29 marzo 2011, ai sensi dell’art. 2, comma 2, del D.P.R. 7 settembre 2011 nr. 160, le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni riguardanti le attività economiche del suddetto decreto, ed i relativi elaborati tecnici ed allegati dovranno essere presentati esclusivamente in modalità telematica al SUAP di Cilavegna.

La norma vale anche per i permessi di costruire, le richieste di autorizzazione in materia ambientale e gli altri procedimenti non soggetti a S.C.I.A. per i quali si applica il D.P.R. 447/98 fino al 30 settembre 2011, ma le modalità di presentazione sono comunque quelle descritte nel citato articolo 2 del D.P.R. 160/2010.

Ciò significa che dal 29 marzo 2011:
Sono improcedibili le istanze (domande di autorizzazione) e le S.C.I.A. presentati a soggetti diversi dal SUAP
Sono improcedibili le istanze (domande di autorizzazione) e le S.C.I.A. presentate in modalità diversa da quella telematica (attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it e tramite PEC)